Analizzando il programma esecutivo ARD System, possiamo notare quanto viene enfatizzato maggiormente, lo sviluppo delle qualità individuali di ogni praticante. Lo sviluppo degli “Attributi” (velocità, tempismo, vista periferica, esplosività, precisione, ecc.) che è alla base di un azione tecnica (qualunque essa sia).

 E’ infatti molto importante nell’ARD System, affinare le proprie qualità, in quanto una tecnica eseguita senza una mente astuta e intelligente (addestrata), può risultare inefficace durante l’azione difensiva, se non applicata  con la giusta scelta del tempo o della velocità adeguata, dall’impatto consistente dei colpi e dalle azioni mirate e precise!

 In ogni Programma ARD System vi sono inserite tecniche e metodologie di allenamento che provengono da differenti Arti Marziali e Sport da Combattimento, come ad esempio i Pugni del Pugilato e del Panantukan, i Calci della Kick Boxing e Pananjakman, le Gomitate e Ginocchiate della Muay Thai e del Tang Lang, le Leve articolari del Jiu Jutsu e del Chin Na, le Proiezioni del Judo e dello Shuai Jiao, la Lotta a terra del Brasilian Jiu Jitsu e del Sambo, gli Sbilanciamenti e l’utilizzo della forza avversaria del Pakua e dell’Aikido, la conoscenza nel Coltello e nel Bastone del Kali Arnis Escrima Filippino, il combattimento ravvicinato del Kung Fu Wing Chun e del Serpente, ecc. ecc.

 

Potremmo dire quindi che tecnicamente parlando, l’ARD System utilizza le tecniche di ogni sistema di combattimento che si è sviluppato nella storia (marzialmente parlando)… ma è in che modo e quando queste azioni vengono usate a fare la vera differenza. E’ la conoscenza acquisita di come avviene uno scontro e cosa succede durante e dopo l’azione di difesa, a rendere le tecniche più funzionali! E’ la chiave di lettura dello scontro fisico che, grazie all’analisi di migliaia di casi di aggressione e combattimento (avvenuti in tutto il mondo), ha permesso di capire come applicare l’azione giusta al momento giusto (creando le condizioni favorevoli per eseguirle) e nell’ARD System è parte integrante del programma di studio!  

 Sono molte le parti del programma che vengono analizzate e studiate attentamente durante la pratica dell’ARD System, tra queste vi sono difese, schivate, parate, contrattacchi, spazzate, intrappolamenti, percussioni ravvicinate, sensibilità della forza avversaria, utilizzo di armi occasionali, strategie, inganni, tecniche evasive e soprattutto il richiamo a comando dell’aggressività, indispensabile per un intervento difensivo che funzioni davvero. Se infatti la Difesa non è proporzionata all’Offesa (in termini di energia), si rischia di subire inevitabilmente.

 

Per essere proporzionata si intende anche e soprattutto a livello emotivo, ed è questo il compito degli insegnanti, il saper guidare i propri allievi ad innescare la loro parte più determinata ed aggressiva al momento giusto (e non fuori luogo), cosa che spesso diventa difficile da gestire per chi non sa di avere e di poter dominare a proprio vantaggio. Un energia psichica che durante l’azione difensiva farà sicuramente la differenza!

 

A qualcuno sarà capitato di essere minacciato o aggredito proprio mentre era sorridente o rilassato in compagnia di un amico/a o della fidanzata, percependo in prima persona, che psicologicamente non era pronto a reagire allo scontro

(proprio perché nella mente in quel momento non c’era la carica di determinazione sufficiente per farlo), così come il fisico non era sufficientemente carico di adrenalina, utile per abbassare (se necessario) la soglia del dolore e reagire così senza paura (energia indispensabile per un azione funzionale)!  Ed è proprio questa una delle parti essenziali su cui concentrare l’acquisizione di un corretto e funzionale metodo di Difesa Personale (oltre al programma tecnico).

 

Ogni programma è completo sullo studio di tutte le distanze di combattimento, ma ad ogni Livello vengono valutate metodologie sempre più aggiornate, variegate e imprevedibili.

 Importante anche la Teoria con lo studio tipico da aula e le simulazioni di intervento dello Street Sparring (simulazioni di aggressione su strada o in ambienti chiusi), con l’ausilio di compagni d’allenamento protetti con materiali professionali solitamente riservati solo ai Reparti Speciali.